Foto 816 - Caterina e Pippo.
CATERINA E PIPPO

Via Pietro Micca, primi anni 50 del Novecento. Corpo robusto, grandi baffi che fanno da contorno ad un volto sereno e sorridente, Filippo Valentini si gode il pomeriggio estivo seduto all'esterno della cantina di Fiore Matassini.
Quella di Fiore è una cantina molto frequentata dalla gente del quartiere e dove poco prima, seduto sullo stesso tavolo, Filippo si era gustato una bevuta in compagnia del suo giovane amico Giri Pio (Vedi Foto 777).
Persona molto stimata dalla gente del Porto, Filippo è da tutti conosciuto come Pippu el zoppu.
A fargli compagnia, nell'improvvisato ritratto, c'è sua moglie Pandolfi Caterina che, con molta tenerezza, appoggia il braccio sinistro sulle spalle di Filippo.

Caterina è la figlia di Feliciotti Caròla, a suo tempo meglio conosciuta come Caròla de Gnesa, (Caròla figlia di Agnese) che ha gestito una famiglia assai numerosa. Da Caròla sono nati 17 figli di cui 9 vissuti fino a tarda età: 3 maschi e 6 femmine: Teresa maritata Buffarini (conosciuta come Teresa della bozza); Pasqualina maritata Castellani (Peppina de Castellà), Antonietta in Giorgetti da sposata (detta Franceschina - la camberina), Giuseppina in Giri (Peppina del Zampettu), Giulia maritata Matassini e infine Caterina moglie di Pippo

Incollato sul muro, alle spalle di Pippo e Caterina, è visibile una sorta di manifesto, forse un avviso di qualche evento o particolare cerimonia programmata in paese, probabilmente una cerimonia religiosa, considerato che il testo è riferito ad un componimento, una canzone di preghiera, che chiude il Canzoniere di Francesco Petrarca:"Vergine bella di colore vestita".
Nel testo del manifesto, stranamente incollato in modo oblìquo sulla parete, si può infatti leggere:
"Vergine benedetta,
che ’l pianto d’Eva in allegrezza torni.
Fammi, ché puoi, de la Sua gratia degno,
senza fine o beata, già coronata nel superno regno."

Info e notizie: Antonio Monaldi

Nella foto si possono riconoscere:
da sin.: Caterina PANDOLFI in VALENTINI - Filippo VALENTINI

il mouse sopra la foto aiuta ad identificare i personaggi

Fonte: Antonio Sisti
Il riconoscimento di personaggi, luoghi ed eventi proposti in questa foto è reso possibile dalla collaborazione e partecipazione di cittadini che ne portano ancora viva memoria. Nel rispetto civico di tale importante contributo è gradita, in caso di pubblicazione in altri ambienti, siti o social network, la citazione delle fonti nonchè del sito www.portorecanatesi.it
TORNA ALL'ALBUM TORNA ALLA HOME PAGE