Foto 802 - I fratelli Tiseni.
I FRATELLI TISENI

Anno 1949. Il ritratto di famiglia ha sempre avuto, soprattutto nella tradizione popolare, un ruolo importante per preservare un ricordo nel tempo fermando, con lo scatto fotografico, particolari fasi della vita familiare allo scopo di marcarne il percorso identitario. Soprattutto nel tempo dell'emigrazione, quando i mezzi di comunicazione non disponevano di connessioni rapide come quelle attuali, il ritratto di famiglia spedito al parente lontano, rappresentava un potente sostegno allo scopo di mantenere sempre vivi gli affetti fornendo anche forti motivazioni per tenere il Cuore in Patria.

Così è stato anche per Pasqualina Giorgetti meglio conosciuta al Porto come Pasqualina del Cuì, ancora incinta del terzo figlio quando il marito Luigi Tiseni è emigrato in Argentina per trovare lavoro.
Attraverso la foto a colori scattata in uno studio fotografico di Ancona e spedita da Pasqualina per posta aerea, Giggio poteva mantenere attivo il contatto con la sua famiglia, magari esternando un sorriso nel vedere il classico boccolo della pettinatura di Giuseppe, suo terzo figlio, o provando contentezza nel rivedere Liberato (il primgenito) e Nazzareno e dentro di sè nascondendo, probabilmente, un pò di nostalgia.

Nella foto si possono riconoscere:
da sin.: Giuseppe, Nazzareno e Liberato TISENI.

il mouse sopra la foto aiuta ad identificare i personaggi

Fonte: Giuseppe Tiseni
TORNA ALL'ALBUM TORNA ALLA HOME PAGE