...da: «Le mie immagini»

J ANTENATI NOSTRI: COPERTINA
 
 
 
 
Tenerezza remota.


Dolce è parlare di te,
dire di te,
tenerezza remota.
Ti ascolto,
pungente rimpianto
di smarrite cose,
calate nel buio
d'una dimenticanza diffusa,
già placata nel tempo,
che improvvise scadenze
fissa,
o mia tenerezza remota.